Amore et SimiliaIl Mio QuartiereImmaginiGroovyFiorigroovinstagramCasa Groovy CasaCasaFacileIKEATIGERCrochetGróóviolaGróóvyna
AmarcordPink WorldModaGroovy ChefVerdeRosaMio FratelloFamigliaGroovy ConvivenzaIstruzioneMusicaSerateSaggezza di Groovy
TV e Cartoni AnimatiRicorrenzeFacebookLe Interviste di GroovyMorganRassegna StampaStorie di una G.O.C.CeTestGrooVarieGroovy foto su FlickrPuffiHOME
Clicca sui Groovy Tasti per navigare tra le categorie!

martedì 11 aprile 2006

Kitchen Contro Kitchen
omenica sono tornata a casa dei Groovies
Passerò qui una settimana.
I miei sono fuori
e io ho deciso di tornare per fare compagnia al mio insostituibile KIKI
Il ritorno è stato indolore, ma ho notato delle anomalie.
Ho delle abitudini radicate
e sono diverse da casa a casa.

Stamattina, appena sveglia,
entrata in cucina,
la prima operazione è stata
accendere la TV.
Eppure a casa mia sto tanto bene senza.
E mentre lho accesa mi sono chiesta il perchè di quella azione.
Io NON volevo vedere la TV.
Sono stata spinta dallabitudine.
Quando entravo in cucina per fare colazione, trovavo sempre la TV accesa da mammma.
Ho fatto colazione come la facevo fino a due mesi fa
e non ho sentito il sapore del thè,
non ho visto un raggio di sole,
non ho percepito me stessa,
non ho prestato attenzione a nulla.
La TV ha ingrigito tutto.
Velo grigio davanti agli occhi,
velo grigio sulle papille gustative.
Tutto risulta appiattito e impersonale.

Nella mia casa il rituale è diverso.
Entro in cucina con il solo scopo di bere il thè
Non cè radio, non cè TV
è una Cucina con la C maiuscola,
con tutte le cose tipiche di una cucina
e niente più.
Sullo scolapiatti, ogni mattina,
mi sorride la mia tazza.
Ed è proprio la mia,
vecchia e brutta
con dei fiori stilizzati blu, verdi e rossi
su sfondo bianco.
Ogni giorno è lì dove lho lasciata a scolare il giorno prima.
Il bricco le fa compagnia accanto.
Bottiglia dacqua, scatola di thè e miele poco distanti.
Cucchiaino nello scolaposate.
Sempre lui.
Mentre lacqua è sul fuoco
gioco con il raggio di sole che ogni mattina viene a farmi compagnia.
Ci metto i piedi sopra,
è caldo.
Pochi attimi,
giusto il tempo di accennare qualche passetto sole-ombra
e lacqua ha raggiunto i suoi 90°.
Dal ripiano alla destra del fornello
prendo il poggiapentola per non bruciare il tavolo bianco essenziale di plastica.
Ce ne sono di diversi (di poggiapentola),
ma io prendo sempre lo stesso, quello sul viola.
Larancione lo detsino alla caffettiera per il caffè di N.
Quello in ferro mi sta antipatico.

Il thè è in infusione,
il miele e il cucchiaino nella tazza
e io, me ne rendo sonto solo ora, guardo il muro.
è ricoperto di piastrelline verdi
di circa 3cm di lato.
tra tutto quel verde, reso brillante da quel raggio di sole,
si staglia una presa.
Ogni mattina la fisso.
è multipla
può accogliere qualsiasi tipo di spina.
anche un tipo di americane e inglesi.
La conosco alla perfezione
eppure ogni mattina la fisso e la scruto come se fosse la prima volta.
E quel piccolo pezzo di muro verde brillante, quel raggio di sole e quella presa
mi mettono in pace col mondo!

Sono certa che se nella mia cucina ci fosse una TV,
quella presa io non lavrei mai vista.
<!--



-->

6 commenti:


  1. E' stolto il cuore
    che non capisce il suo sbaglio
    in pianto cerca tra le stelle
    fiori appassiti.
    R.Tagore

    BUONA VITA
    cAT

    RispondiElimina
  2. Groovy, tu sei in prova...
    se fai la cattiva ti levo l'invito nel mio blog :P :P

    RispondiElimina
  3. utente anonimo13 aprile 2006 02:07

    Ma multipla come LE orgasmE??

    .......

    ..

    WHOOOOPS"!!!

    RispondiElimina