Amore et SimiliaIl Mio QuartiereImmaginiGroovyFiorigroovinstagramCasa Groovy CasaCasaFacileIKEATIGERCrochetGróóviolaGróóvyna
AmarcordPink WorldModaGroovy ChefVerdeRosaMio FratelloFamigliaGroovy ConvivenzaIstruzioneMusicaSerateSaggezza di Groovy
TV e Cartoni AnimatiRicorrenzeFacebookLe Interviste di GroovyMorganRassegna StampaStorie di una G.O.C.CeTestGrooVarieGroovy foto su FlickrPuffiHOME
Clicca sui Groovy Tasti per navigare tra le categorie!

lunedì 9 giugno 2008

Catene

Ebbene, ho chinato la testa anchio
e come avrei potuto rifiutare
invitata da cotanto blogger?


5 film che mi piacciono:

1)Fiore di Cactus 1969
 perchè è il manifesto del Groovy
e perchè il passo del cavadenti fa ancora la sua porca figura nei nightclub
2) Le farfalle sono libere 1972
perchè lo vidi solo una volta e me ne innamorai.
Poi lo rividi e mi deluse, ma forse solo perchè era in inglese
3) Tutte le ragazze lo sanno 1959
perché lho rivisto per lennesima volta stamattina ed è sempre bellissimo.
David Niven super affascinante!
4) Cenerentola a Parigi 1957
il film col titolo tradotto più brutto del mondo, vuoi mettere quanto suona meglio Funny Face
perchè è un film completo, cè tutto dalla filosofia al rosa.
5) My fair lady 1964
perché lo so recitare in inglese ed italiano

esclusi illustri
-Colazione da Tiffany   1961 perchè Audrey è tutto ciò che non sono io
- il favoloso mondo di Amelie 2001 perché è magico e fa sognare


5 libri che mi piacciono

1) La principessa che credeva nelle favole, Come liberarsi del proprio principe azzurro
2) An imaginary tail: the story of i [the square root of minus one]
3) Fiabe italiane
4) Io no
5) Branchie

Sono riuscita a trovare tutti i post in cui ho scritto di questi film e libri
e ne sono felicissima
<!--



-->

7 commenti:

  1. il primo libro mi ricordo che lo leggevi quando ancora ci vedevamo all'università

    i film ci credi che non me ne ricordo neanche uno ? a parte i due classici che hai messo da parte.

    ______________________________
    riguardo ai dettagli dell'appuntamento al buio... dunque, ci siamo visti, abbiamo passeggiato per il centro, lei mi ha raccontato di se ed io ho raccontato un po' di me, poi le ho offerto una cosa al bar e lei mi ha dato un passaggio in macchina fino a casa. punto.

    non ci sono stati nè sguardi particolari, nè contatti fisici di alcun genere, insomma, un normale incontro tra sconosciuti...
    d'altronde io non sono il tipo che fa dei gesti arditi... sai che sono timido

    RispondiElimina
  2. diciamo che sono tutti dei classici chi per un verso chi per l'altro

    RispondiElimina
  3. utente anonimo11 giugno 2008 00:22

    alla bellissima donna che sei consiglio di leggere Una donna in bilico di Lucia Etxebarria...
    alla mia amica Elisa (bellissima donna anch'ella) dico che rimpiango tutte le serate che avremmo potuto passare insieme a guardare i NOSTRI film cult!!
    leggo i titoli e sorrido e mi riconosco e vorrei che passassi a casa a vedere Audrey di Vacanze Romane sul muro del mio ingresso...
    Ti voglio bene!!

    RispondiElimina
  4. thanks a lot ! e i 5 blog(ger)s ???

    RispondiElimina
  5. che belli i commenti pertinenti!
    Audrey in ingresso.... mmmm quasi quasi.... (ora sento che ne pensa Nóónno, ma ho paura che per par condicio ci metta accanto Bud Spencer... quando si dice che gli opposti si attraggono)

    zac... mi sembrava troppo crudele (e quindi ti sto dando del crudele) ad invischaire altre persone... chi gradirà questa catena si incatenerà spontaneamente

    RispondiElimina
  6. Cavoli conosco solo gli esclusi! Come sempre.

    Ri-cavoli, voglio leggere "La principessa che credeva nelle favole. Come liberarsi del proprio principe azzurro".

    Ri-ri-cavolini, di Lucia Extrebarria ho visto e quasi tentata, se non avessi da leggere le interviste di Andy, a prendere l'ultimo "Cosmofobia"... sicuramente il prox libro che comprerò.
    Ma Andy viene sempre prima!

    RispondiElimina